L’ondata autunnale di malattie respiratorie e il crescente numero di persone risultate positive al Sars CoV-2 possono riportare molti pazienti nelle strutture ospedaliere.

Purtroppo, nonostante tutte le precauzioni, la malattia si diffonde anche all’interno delle strutture sanitarie. Non vogliamo che si ripeta la situazione vista nel corso di inizio anno, quando il personale medico era molto affaticato, sia fisicamente che mentalmente.

Grazie alla tecnologia FN NANO®, possiamo ridurre significativamente il rischio di trasmissione di infezioni legate a malattie infettive che si propagano tramite l’aria.

Le superfici delle pareti interne degli interni degli edifici, nello specifico i soffitti, possono essere trasformate in enormi purificatori d’aria bidimensionali, a basso costo, silenzioso ed esente da manutenzione che richiedono solamente una piccola quantità di energia luminosa per il loro funzionamento.

FN NANO® BioMax è uno speciale rivestimento fotocatalitico multifunzionale additivato con uno speciale biocida. È stato sviluppato per la protezione superficiale di pareti e soffitti delle strutture mediche, additivato di un biocida autorizzato con l’obiettivo di massimizzare la sua funzione antimicrobica . Efficace e con un effetto duraturo H24 in modo da migliorare la protezione contro la diffusione delle infezioni.

Il rivestimento funzionale FN NANO® BioMax può garantire un sistema più sicuro e un ambiente più sano sia nelle strutture sanitarie, sia nelle RSA, sia nelle case per anziani.

Si tratta di una nuova tecnologia per aumentare il livello di protezione dei pazienti e del personale medico da ceppi resistenti di batteri pericolosi e dalla diffusione di infezioni. È anche ampiamente usato per rimuovere gli odori sgradevoli e purificare dalle sostanze pericolose che fluttuano nell’aria, ad esempio prodotte dall’uso eccessivo della disinfezione, da profumatori, etc.

Test di efficacia eseguiti presso l’Istituto Nazionale di Sanità Pubblica Ceca (SZÚ) – Laboratori CEM, NRL per la disinfezione e la sterilizzazione (secondo metodo di prova ISO 22196 modificato) hanno mostrato una riduzione del numero di microrganismi di 5 ordini logaritmici (cioè su 1.000.000 di batteri, solo 10 sopravvivono) che fornisce un effetto battericida.

Utilizzando questa tecnologia, è possibile aumentare in modo molto efficace la protezione delle persone nei locali e quindi adottare misure preventive contro la diffusione di infezioni attraverso l’aria tra visitatori, pazienti e personale medico.

È una soluzione semplice ed economica. Creiamo ambienti sempre più sicuri per la protezione della comunità.