Prolungare la vita delle strutture in calcestruzzo

La vita utile delle strutture in calcestruzzo è influenzata principalmente dalla penetrazione di acqua, ossigeno, anidride carbonica e sali aggressivi nella sua struttura interna in combinazione con le variazioni di temperatura. Generalmente per evitare questo inconveniente si applicano rivestimenti protettivi, i cui componenti sono spesso leganti organici. Con l’applicazione di uno strato sottile (10-30 µm) di FN NANO® su questo rivestimento protettivo, si crea una barriera che lo protegge perfettamente dalla radiazione ultravioletta, funzione garantita dal riempimento di nanoparticelle fotoattive di biossido di titanio (TiO2). Questo rallenterà il deterioramento del legante e prolungherà significativamente la vita e la funzionalità del rivestimento protettivo. (3 µm di FN NANO® assorbono praticamente il 100% della radiazione UV).

Lo strato minerale FN NANO® creato è inerte, resistente all’azione dell’acqua, dei sali e di altre sostanze chimiche.

Allo stesso tempo, grazie all’effetto fotocatalitico estremamente forte, il rivestimento FN NANO® garantisce una protezione affidabile e durevole della superficie della struttura in calcestruzzo contro l’annerimento dovuto ai depositi di fuliggine e ad altre impurità sparse nell’aria e contro il depositarsi di muffe, di alghe e di licheni, che accelererebbero il deterioramento del calcestruzzo.

Mantenere un aspetto esteticamente pulito del calcestruzzo

L’applicazione del rivestimento funzionale FN®1 Trasparente sulla superficie del calcestruzzo a vista garantirà una protezione a lungo termine contro l’insediamento di muffe, alghe, muschi e licheni mantenendola pulita per lungo tempo. Questo effetto è garantito per almeno 10 anni. 

Grazie alla sua trasparenza, il rivestimento FN®1 Trasparente conserva perfettamente il colore e l’aspetto del substrato, consentendo di apprezzare pienamente il potenziale estetico del calcestruzzo a vista. Tuttavia, su richiesta, si può trattare il calcestruzzo con diverse varianti di colore di rivestimenti FN®1 e FN®1 Trasparente.

Misure compensative per ridurre l’impatto ambientale

Tutte le strutture in calcestruzzo trattate con FN NANO®, grazie all’elevato effetto fotocatalitico, svolgono la funzione ecologica di degradazione di NOx e altre emissioni nocive dall’aria. Studi condotti da laboratori certificati mostrano che 1 m2 di superficie trattata è in grado di rimuovere dall’aria più di 150 g di ossido di azoto in un anno in condizioni urbane con un inquinamento atmosferico medio di 30 µg di NOx/m3 di aria.

L’applicazione della tecnologia FN NANO® sugli edifici offre ai progettisti, agli sviluppatori, agli investitori e alle autorità preposte ottime misure compensative efficaci per ridurre l’impatto ambientale degli inquinanti.

L’azione protettiva del rivestimento FN NANO® contro le radiazioni UV è di almeno 15 anni su superfici verticali poco esposte alle condizioni atmosferiche estreme di erosione meccanica, eventualmente estendibili tramite successiva applicazione.

Maggiori informazioni sulle cause del deterioramento e sull’azione di FN NANO®

Gli effetti più dannosi per la struttura del calcestruzzo sono dovuti all’alternanza di congelamento e di scongelamento, e di solito si verificano su superfici orizzontali o verticali a contatto con acqua o umidità. L’acqua accumulata nei pori del calcestruzzo aumenta di volume quando viene convertita in ghiaccio. Tale espansione provoca una tensione che causa micro-crepe con successiva rottura del cemento. Altre cause frequenti del deterioramento sono dovute ai gas acidi, principalmente dovuti alla carbonatazione, all’azione dei cloruri e all’erosione.

La resistenza del calcestruzzo è direttamente proporzionale alla qualità delle materie prime di base utilizzate (cemento, acqua e aggreganti).

Gli effetti dell’erosione possono essere ulteriormente ridotti trattando il calcestruzzo con rivestimenti protettivi che impediscono all’acqua, all’anidride carbonica e ad altre sostanze di penetrare nella sua struttura interna. Tutti i rivestimenti protettivi utilizzati sono a base di leganti organici (polimeri alchilici, epossidici, poliuretani o acrilici). Tuttavia, anche la resistenza dei rivestimenti protettivi all’ambiente esterno non è illimitata. La loro protezione si indebolisce nel tempo a causa del degrado del legante dovuta all’azione delle radiazioni UV, componente essenziale della luce solare.

Il rivestimento funzionale di FN NANO® forma uno strato ossidante estremamente forte, e di conseguenza protegge il calcestruzzo dal graduale accumulo di polvere, fuliggine ed esalazioni rilasciate nell’aria dai mezzi di trasporto, dal riscaldamento e dalla produzione industriale, dal proliferare di muffe, alghe, licheni e dall’azione distruttiva dei raggi UV.

Oltre all’azione protettiva il rivestimento FN NANO®, applicato a strutture prospicenti a strade, a ponti, a cavalcavia, a barriere fono-assorbenti e ad ogni altro tipo di superficie, purificano l’aria dalle sostanze nocive (VOC e NOx).

1 m2 di superficie trattata è in grado di rimuovere dall’aria il 60% dei prodotti menzionati contenuti in 3 milioni di m3 di aria in un anno.

Struttura in calcestruzzo

Struttura in calcestruzzo