I rivestimenti fotocatalitici FN NANO® presentano un’azione eccezionalmente forte nella purificazione dell’aria e nella protezione delle superfici contro l’insediamento di sporcizia e microorganismi. L’efficienza fotocatalitica supera quella dei prodotti concorrenti sul mercato fino ad un centinaio di volte.

Meccanismo contro l’insorgenza e la crescita di microorganismi

La superficie fotocatalitica, altamente efficace, crea condizioni estremamente sfavorevoli per la sedimentazione e la crescita di microorganismi sulla base di tre effetti correlati:

  1. Il fenomeno fotocatalitico rimuove dalla superficie particelle microscopiche di impurità organiche, che servono ai microrganismi come nutrimento.
  2. Il contatto diretto dei microorganismi con la superficie fotocatalitica danneggia la loro parete cellulare in seguito all’interazione delle molecole organiche con gli elettroni rilasciati dai nanocristalli del fotocatalizzatore.
  3. Lo strato di rivestimento FN NANO® è completamente minerale e non contiene sostanze che la maggior parte dei microorganismi, come batteri e spore fungine, potrebbero utilizzare come loro nutrimento.

Di conseguenza, sulle superfici trattate con tecnologia FN NANO® e attivate dalla luce, non si accumulano alghe o muffe, tanto che le campionature mediante gli strisci effettuati su pareti hanno evidenziato la quasi totale assenza di microorganismi.

La fotocatalisi è una soluzione non invasiva ed ecologica perché, a differenza dei disinfettanti tradizionali, non introduce sostanze chimiche nell’ambiente e i suoi effetti sono inesauribili, alimentati unicamente dalla luce.

Meccanismo di autopulizia

Le superfici trattate con tecnologia FN NANO® agiscono efficacemente contro la polvere, la fuliggine e le particelle di grasso che altrimenti si depositerebbero sulla superficie di pareti, tetti e altre strutture, facendole apparire sporche. La funzione di autopulizia è attivata da due meccanismi:

  1. la fotocalalisi, che decompone tutti i componenti organici delle micropolveri, impedendo loro così di aderire saldamente alla superficie e successivamente penetrare in profondità nei materiali sottostanti.
  1. la superidrofilicità della superficie FN NANO® dove il fotocatalizzatore viene attivato dalla luce UV. Le goccioline d’acqua si diffondono sulla superficie a formare uno strato continuo, dopo di che, altra acqua scorre su di esso e trasporta via le particelle di polvere e di sporcizia che normalmente si sarebbero attaccate sulla superficie.

La combinazione dell’effetto fotocallitico e della superidrofilicità fa sì che lo sporco non si attacchi. Tramite la fotocatalisi i composti organici vengono decomposti ed i residui di polvere vengono quindi rimossi facilmente dalla superficie per mezzo della pioggia e/o del vento.

Protezione contro gli effetti distruttivi dei raggi ultravioletti

Le radiazioni ultraviolette sono indispensabili all’effetto fotocatalitico, ma sono anche uno dei principali fattori che influenzano la degradazione dei leganti e dei rivestimenti esterni. Questo porta ad un loro graduale deterioramento.

I rivestimenti FN NANO® contengono un’alta concentrazione di biossido di titanio fotoattivo, i cui nanocristalli assorbono le radiazioni ultraviolette (UV).

Proprio per questa alta concentrazione, nessuna radiazione UV penetra attraverso il rivestimento lasciando praticamente intatto il substrato.

Facile rimozione dei graffiti murali

I rivestimenti FNNANO® , opportunamente applicati, creano una superficie sulla quale è difficile disegnare con vernici organiche o con bombolette spray. I graffiti possono essere facilmente rimossi meccanicamente con l’aiuto di acqua pressurizzata ed una spazzola, senza l’utilizzo di solventi chimici che danneggerebbero il substrato.

Lo strato di FN NANO® assorbe una grande quantità di vernice riducendo la definizione del colore utilizzato; dopo qualche inutile tentativo il writer cesserà di disegnare. Qualsiasi graffito inizierà a dissolversi con la luce del giorno.

Lo strato di rivestimento FN NANO® non consente al colore dello spruzzo di penetrare in profondità nella facciata in quanto assorbito dallo strato fotocatalitico. Scarabocchi e altri graffiti sono quindi rimovibili meccanicamente anche dopo molto tempo. In questo caso, lo strato protettivo si riduce e deve essere ripristinato una volta che i graffiti sono stati rimossi. Il rivestimento FN NANO® è estremamente permeabile e permette al substrato lo scambio di umidità con l’esterno. Per questo motivo possono essere utilizzati anche su monumenti e edifici storici.


INFORMAZIONI DETTAGLIATE SU NOX

Gli inquinanti atmosferici inorganici più importanti sono gli ossidi di azoto (NOx). La superficie del rivestimento funzionale FN NANO® attivata dalla luce può rimuovere NOx dall’aria accelerando significativamente i processi naturali che portano alla loro conversione in una forma più stabile. Tuttavia, solo i materiali che presentano un’efficienza fotocalitica molto elevata anche dopo diversi anni, possono essere utilizzati per una purificazione efficace dell’aria all’interno o all’esterno.

La stragrande maggioranza dei materiali di rivestimento con effetto fotocatalitico raggiungono un’efficacia al di sotto dell’1%. Il loro effetto per la purificazione dell’aria in pratica è completamente trascurabile e non misurabile. I rivestimenti FN NANO® presentano un’efficacia fotocatalitica eccezionalmente elevata di circa il 50% (a seconda del tipo di rivestimento, substrato e condizioni specifiche come temperatura e umidità).

Solo i rivestimenti FN NANO® hanno la massima efficacia sul mercato.

Questa efficacia è dimostrata da una serie di test di laboratorio eseguiti dall’ASCR, ICT , V. Pertanto, la tecnologia dei rivestimenti FN NANO® può essere utilizzata per una purificazione dell’aria sia negli ambienti interni, sia per migliorare la qualità dell’aria nelle aree inquinate dal traffico automobilistico, dall’industria e dalla combustione del riscaldamento locale.

INFORMAZIONI DETTAGLIATE SULL’EFFICIENZA

La tecnologia applicata alle superfici FN NANO® si basa sull’uso di prodotti fotocatalitici funzionali di seconda generazione.

L’effetto fotocatalitico della superficie creato da questi rivestimenti è fino a cento volte maggiore rispetto a quello delle vernici di prima generazione, che utilizzano leganti di silicato o sol-gel.

L’efficienza fotocatalitica estremamente elevata nei rivestimenti di seconda generazione è dovuta all’uso di un tipo di legante minerale completamente nuovo e all’alto contenuto di TiO2.

Questo, a differenza dei leganti tradizionali utilizzati per prodotti di prima generazione, crea una struttura estremamente porosa dove un alto contenuto di fotocatalita viene ancorato sulla superficie della struttura del legante.

Ciò si traduce in uno straordinario aumento della superficie utile e di conseguenza un aumento dell’effetto fotocatalitico nello strato di rivestimento applicato. Più estesa ed accessibile è questa superficie, maggiore sarà l’efficienza del fotocatalizzatore.

L’elevata efficienza fotocatalitica della superficie è fondamentale per garantire la piena funzionalità e la durata della tecnologia nel tempo.

L’efficienza delle superfici create dai rivestimenti fotocatalitici di prima generazione non supera il 4% se confrontata con l’efficienza di un fotocatalita puro.

Le superfici trattate con FN NANO® raggiungono fino al 100% di efficienza fotocatalitica rispetto ad un fotocatalita puro.

La superficie creata dai rivestimenti FN NANO® può quindi essere utilizzata come una tecnologia efficace per la pulizia dell’aria da odori e sostanze nocive, creando superfici resistenti al deposito e alla crescita di microrganismi, con funzione autopulente estremamente elevata.

L’efficienza fotocatalitica eccezionalmente elevata della tecnologia FN NANO® è stata dimostrata da una serie di test (secondo gli standard ISO) eseguiti da istituti di ricerca scientifica indipendenti sia nella Repubblica Ceca che all’estero. La conferma viene anche comprovata da numerose prove pratiche effettuate in diverse parti del mondo.

rivestimenti fotocatalitici di prima generazione (con legante di silicato) Vs rivestimenti fotocatalitici di seconda generazione – FN NANO® modello di sostanza usata: NOx

Foto al microscopio elettronico: cristalli del fotocatalita vengono rivestiti con uno strato di legante. Questo riduce drasticamente la superficie per la fotocatalisi. (vedi schema seguente).

Schema di nano cristalli (in verde) rivestiti da un legante di prima generazione (in blu)

Foto al microscopio elettronico: i cristalli del fotocatalita vengono estrusi in alta concentrazione sulla superficie della struttura porosa formata dal legante. I cristalli del fotocatalita rimangono esterni e ricoprono la struttura del legante. Questo massimizza la superficie utile per la fotocatalisi. (vedi schema seguente)

Schema di nano cristalli (in verde) rivestiti da un legante di prima generazione (in blu)

L’approfondita ricerca condotta dallo staff del J. Heyrovsky Institute of Physical Chemistry dell’ASCR mostra l’usabilità della tecnologia di superficie FN NANO® per una riduzione efficace degli ossidi di azoto (NOx) nell’aria degli agglomerati urbani e industriali. I ricercatori hanno riassunto i risultati del loro lavoro in uno studio scientifico completo pubblicato sulla rinomata rivista “Applied Catalysis B: Environmental”.

Sempre gli stessi studiosi del J. Heyrovsky Institute of Physical Chemistry dell’ASCR hanno eseguito test comparativi, con altri rivestimenti presenti in commercio, con cui è stata confermata l’elevata efficienza fotocatalitica della tecnologia dei rivestimenti funzionali FN NANO®

I test hanno dimostrato che l’efficienza di FN NANO® è molto superiore a quella dei prodotti concorrenti: Test eseguiti presso i laboratori dell’Istituto di Chimica Fisica dell’ASCR. (In conformità con i requisiti sulla privacy applicabili della legge sulla protezione della concorrenza, i nomi dei prodotti concorrenti e dei loro produttori sono stati oscurati)

SE POSSIBILE TRADURRE IL COLLEGAMENTO OPPURE INSERIRE CERTIFICATO N° 27EFFICACIA CONTRO I VOC (Composti Organici Volatili – Idrocarburi)

EFFICIENZA DI ELIMINAZIONE CON L’UTILIZZO DI RIVESTIMENTO FN NANO®.


PROTEZIONE CONTRO MICROORGANISMI

EFFETTO BIOCIDA BASATO SU UN PRINCIPIO FISICO SENZA L’USO DELLA CHIMICA

La superficie FN NANO® attivata dall’UV impedisce in modo molto efficace l‘insorgenza e la crescita di microorganismi (virus, batteri, lieviti, alghe). Questa efficacia è stata testata e confermata da una serie di laboratori certificati:

  • Test dell’Istituto di Sanità dello Stato (Repubblica Ceca)
  • Prove dell’Ambasciata a Ostrava – batteri [TRADUZIONE] (fare link per traduzione)
  • Prove dell’Ambasciata a Ostrava – funghi filamentosi

SINTESI DEI RISULTATI DEI TEST ANTIBATTERICI DELLE ISTITUZIONI SANITARIE:

LA TABELLA RIASSUME LA COMPLETA ELIMINAZIONE DEI MICROORGANISMI PERICOLOSI NELLE INFEZIONI NOSOCOMIALI CHE CAUSANO ENORMI PROBLEMI DI RESISTENZA NEGLI OSPEDALI.