Nanotecnologia per ridurre il rischio di trasmissione di malattie infettive

Pulizia dell’aria da odori, da sostanze nocive e da allergeni, protezione contro la trasmissione di malattie infettive e meno incrostazioni dovute a sporcizia oleosa presente nell’aria. La fotocatalisi ci viene incontro per ridurre questo rischio.

Gli spazi chiusi con un elevato numero di persone sono la situazione ideale per la trasmissione di malattie infettive.

Maggiore è la concentrazione di persone infette in una stanza, maggiore sarà la concentrazione di microorganismi portati da ogni singolo individuo. Inoltre, maggiore è la concentrazione di microorganismi patogeni nello spazio in cui ci si trova, maggiore sarà il rischio di essere infettati, anche se ciò dipende dalla carica microbica e da quanto è forte il sistema immunitario dell’individuo.

L’aria che si respira in locali chiusi contiene un gran numero di allergeni e una serie di contaminanti pericolosi, rilasciati da vernici, materie plastiche, tessuti, mobili, prodotti per la pulizia e disinfettanti. Se gli edifici sono climatizzati, l’aria è contaminata da batteri e muffe che si sono depositati nei filtri del condizionatore d’aria. Inoltre, la proliferazione di questi batteri e muffe può produrre una serie di tossine che si disperdono nell’aria circostante.

Quando un individuo è lungamente esposto a questo carico di sostanze nocive, il suo fegato viene sovraccaricato portando ad un indebolimento del sistema immunitario.

La tecnologia fotocatalitica dei rivestimenti funzionali FN NANO® riduce il rischio di trasmissione delle malattie infettive diminuendo la concentrazione di microorganismi nella stanza in cui viene applicata e pulendo attivamente l’aria da sostanze pericolose che gravano sul sistema immunitario dell’individuo.

Ridurre la concentrazione dei microorganismi all’interno dei locali

Il rivestimento FN NANO® agisce tramite la fotocatalisi anche come effetto anti microbico. Questo effetto è di natura puramente fisica ed è innescato dalla produzione di radicali liberi e buchi di elettroni che si formano quando la radiazione ultravioletta cede energia (hν) alle nano particelle di biossido di titanio (TiO2). La particolare morfologia del prodotto unita all’effetto del semi-conduttore, riesce a catturare efficacemente i microorganismi che vengono istantaneamente degradati, senza neanche avere la possibilità di creare resistenza al contrario di quello che potrebbe succedere con l’uso dei prodotti chimici

Inoltre, questo meccanismo fisico, a differenza degli agenti chimici che cessano di operare in un periodo di tempo molto breve dal loro utilizzo, agisce in modo permanente anche a distanza di anni.

I rivestimenti FN NANO®1, FN NANO®2 e FN NANO®3 dal momento che non contengono sostanze biocide, non sono soggetti a restrizioni legislative in merito a queste.

Per ambienti in cui è espressamente richiesta (da normative locali) anche la presenza di un biocida, come le strutture sanitarie e mediche, è stato sviluppato il rivestimento FNANO® BioMax, che contiene una sostanza biocida attiva che aiuta nell’azione antimicrobica il già forte effetto fisico fotocatalitico.

Pulendo l’aria all’interno dei locali da agenti pericolosi e da allergeni, la superficie di FN NANO® aiuta a ridurre lo stress a carico del sistema immunitario aumentando la sua capacità nel prevenire le infezioni da parte di microorganismi.

Due tecnologie funzionali in un unico strato di rivestimento sottile:
1. Purificazione dell’aria all’interno dei locali da una vasta gamma di sostanze nocive, da allergeni, da odori sgradevoli e da acculo di grasso sulle pareti.
2. Protezione igienica permanente contro il proliferare e l’accumulo dei microorganismi patogeni.